Pubblicato il 15 novembre 2007

Accessibilità dei documenti elettronici

Senza alcuna pretesa di esaustività, ho preparato alcune piccole guide su questo argomento ancora misconosciuto. Il materiale è in progress e qualsiasi suggerimento per il suo miglioramento è ben accetto oltre che desiderato.

Si tratta di tre documenti in PDF, intitolati rispettivamente Cos’è un documento elettronico accessibile, Caratteristiche di un documento accessibile e Creare file PDF flessibili e accessibili.

Lo scopo è cercare di introdurre e mostrare come riuscire a produrre documenti accessibili utilizzando tecniche alla portata di tutti. In alcuni esempi si parla di Word perché probabilmente si tratta del word processor più diffuso, ma le tecniche presentate possono essere utilizzate con qualsiasi editor di testi, compreso OpenOffice.

I tre file sono disponibili per il download su Pubbliaccesso.

Aprendoli appariranno come dei normali PDF, con la barra dei segnalibri aperta.

Però, hanno anche altre caratteristiche. Per esempio,

  • Per ridisporre il testo e sottoporlo a ingrandimenti senza comparsa della barra di scorrimento orizzontale, premere ctrl+4 nella finestra del Reader, quindi ctrl+ + per ingrandire o ctrl+ – per ridurre. Per tornare alla vista normale, premere nuovamente ctrl+4.
  • Per personalizzare colore del testo e dello sfondo, fare clic con il pulsante destro del mouse nella finestra del documento e selezionare Preferenze di visualizzazione pagina nel menu che apparirà. Nella finestra di dialogo che si aprirà, selezionare la voce Accessibilità nell’area destra della finestra e impostare i colori preferiti nella scheda adiacente attivando la casella di controllo Sostituisci colori documento.

Sono quindi documenti PDF con caratteristiche ulteriori rispetto ai “soliti” PDF da stampa.

Possono essere letti con uno screen reader e sono flessibili, ovvero in grado di adattarsi al contesto.

Ho intenzione di produrre un lavoro ben più corposo, sono quindi graditissimi consigli, critiche, segnalazioni sull’argomento editoria accessibile. Potete scrivermi a livio.mondini[at]gmail.com oppure nei commenti di questo post, ringrazio in anticipo.

The following two tabs change content below.
La mia esperienza informatica inizia tanto tempo fa, c'era una volta Windows per il 386, Pagemaker 1.03, il DTP, il Mac costava troppo. La mia prima realizzazione editoriale è stata un volume sul Commodore 64, con Word 3 che sulla mia Apple LaserWriter non gestiva le lettere accentate. Un delirio. Da allora è passato tantissimo tempo, in tempo informatico un'eternità, e anche io sono cambiato. Da almeno dieci anni mi occupo di didattica, per strutture commerciali e no profit. I libri, di carta ed elettronici, vengono come naturale evoluzione: non trovavo documentazione adatta, e ho cominciato a produrre i manuali dei corsi autonomamente. Dopo un periodo nell'assistenza tecnica per le reti (sono certificato Apple e Novell), ho deciso di tornare a occuparmi principalmente di libri, e ho realizzato le versioni italiane di numerosi manuali, soprattutto riguardo il Web e gli strumenti che gli competono. Da qui al cross media il salto è breve, e l'accessibilità una scelta di progetto e di vita, senza limitarsi al Web.


Un commento a “Accessibilità dei documenti elettronici”

  1. Roberto Scano scrive:

    Ottimo lavoro Livio. Ora non si potrà più dire, come spesso si sente, che il CNIPA non fornisce indicazioni su come creare pdf accessibili.