Pubblicato il 29 gennaio 2009

IWA, la Casa Bianca, Barack Obama e RDFa

Da sempre va dato merito ad IWA di aver creduto e saper valutare quando alcune raccomandazioni del Consorzio W3 possono diventare dei punti di riferimento di larga scala per sviluppatori, aziende, pubbliche amministrazioni.

Questo è successo tra le altre cose inerentemente a RDFa, che è stata prima oggetto dell’attenzione e del lavoro di diversi soci appartenenti anche ad IWA Italy e poi oggetto di diverse attività divulgative a carattere nazionale che, prima in Italia, IWA ha portato in tour a barcamp, convegni istituzionali e di settore, grandi saloni come Compa e Smau.

Oggi riprendo quindi molto volentieri e con un pizzico di orgoglio la notizia, riportata dal sito Sitepoint, che anche il sito della Casa Bianca e del neo presidente degli Stati Uniti Barack Obama ne abbia fatto uso, tra l’altro proprio per inserire attributi relativi alla licenza Creative Commons.

Molti a cui stanno a cuore gli standard del web, stapperanno una bottiglia del miglior prosecco quando questo ed altri siti di rilevanza mondiale utilizzeranno in maniera completa RDFa in Xhtml ma, come si dice, un passo alla volta.

Noi siamo sempre disponibili a dare il nostro contributo ;)

The following two tabs change content below.
Massimiliano Navacchia è web project manager e web specialist interessandosi di progetti di internet marketing, promozione sui motori di ricerca, standard web e accessibilità. Informazioni relative a Massimiliano Navacchia sono disponibili sul sito Navacchia.it Tutte le attività di Massimiliano Navacchia all'interno dell'associazione no profit IWA Italy sono svolte gratuitamente a titolo di volontariato.


2 commenti a “IWA, la Casa Bianca, Barack Obama e RDFa”

  1. […] che Simone non potrà che esserne contento, così come l’intero staff IWA .) Approfondimenti nei prossimi […]

  2. […] futuro ) -> I fili rossi di Apogeonline in versione semantica, grazie a RDFa – prima parte -> IWA, la Casa Bianca, Barack Obama e RDFa -> A very interesting foundation for VRM? ( si accenna ad RDFa ) – 3 dicembre […]